Ahi, la percezione!

Cito un autore che mi delizia, Matteo Rampin:

[…] Da dove derivano i vincoli mentali costituiti dalle premesse o presupposizioni che diamo per scontate? In genere, o dalla ristrettezza della nostra immaginazione, o dall’eccessivo attaccamento alla definizione letterale delle cose. Il seguente scambio di battute tratto dalla tradizione Yiddish, ci ricorda in modo esemplare quanto siano anguste le nostre rappresentazioni mentali della realtà:

“Vado a Tokio”

“Così lontano?”

“Lontano da dove?” […]

Devo cambiare le mie percezioni, al più presto.

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...