Intervista a Davide Ceccarelli, CEO di Technowrapp

Inauguro oggi una nuova rubrica, Powertalk!, in cui ho l’onore di ospitare le interviste a persone che, nella loro vita privata o professionale, hanno saputo creare qualcosa di davvero eccellente. Sono felice di iniziare con un grande amico, una persona che è da stimolo a tutte le persone che guida in modo impareggiabile nell’azienda Technowrapp di Fonzaso (BL). Non potevo iniziare meglio, perciò buona lettura!

1. Chi è Davide Ceccarelli e chi è Technowrapp

Davide Ceccarelli ha sogni da realizzare, ottimismo, energia e splendide persone vicino.

Raggiungere un obiettivo é un viaggio che necessita di pianificazione e di qualcuno che lungo il percorso ci dia indicazioni e, magari, ci accompagni.

44 anni, laureato in ingegneria, a volte sogno numeri e macchine automatiche. In uno dei foglietti in cui fisso le idee, é fondamentale scrivere ciò che emerge, ho scritto Technowrapp – Automatic wrapping systems.

Technowrapp produce macchine automatiche per avvolgere i carichi palettizzati con film estensibile. Semplifico, per trasportare i prodotti, cartoni, sacchi o altro, questi vengono posti su di una pedana di legno, il pallet, e avvolti con una pellicola trasparente simile al cellofan, Technowrapp progetta e costruisce le macchine che consentono di avvolgere i prodotti in modo automatico. Le nostre macchine “producono” in 48 paesi del mondo, in ogni continente per clienti come Nestlè, Colgate, Unilever, Coca-Cola, Pepsi, Barilla, Solvay.

2. Quali sono i valori fondanti della tua leadership?

Le persone si fidano di me e questo é conseguenza del successo delle decisioni prese fino ad ora. Quindi la leadership si costruisce ogni giorno, con scelte giuste e comportamenti coerenti.

3. Come comunichi alle tue risorse umane la tua strategia aziendale?

Chiedo cosa ne pensano. Metto sul tavolo una bozza, non una strategia definitiva. Provo a portarli dove vorrei e, di solito, arriviamo tutti insieme lì vicino. Non esattamente dove pensavo io inizialmente ma, esattamente, dove pensiamo tutti alla fine.

4. Quali sono state le tappe della tua crescita come leader?

Alle superiori ero rappresentante di istituto e partecipavo attivamente alla vita politica. Durante gli studi universitari fondai una software-house e imparai cosa significa gestire una piccola impresa. Appena laureato inviai il curriculum a società che cercavano venditori e nel 1996 mi trovai al fianco di due professionisti delle vendite, due grandi leader con esperienza e carattere. La sintonia, immediata, é stata il catalizzatore della mia crescita. Nel 2002 proposi ai miei due mentori di progettare e costruire le macchine che mancavano ai nostri listini. Così nacque Technowrapp con Davide Ceccarelli nel ruolo di Amministratore Delegato, non avevo tutte le conoscenze necessarie ma i Soci si fidavano di me. Ho studiato, ho sbagliato e ho rischiato ma ho sempre messo al corrente le persone che mi sostenevano, in merito ai problemi che la Società aveva, in particolare nella prima fase di start-up. Nel 2010 abbiamo brevettato l’avvolgitore a braccio rotante più veloce del mondo, frutto di un lavoro di squadra di persone motivate. Adesso Technowrapp funziona e produce utili. Sui miei appunti ci sono nuovi progetti da cominciare.

5. Quale è il libro che ti ha dato gli stimoli o gli strumenti più potenti per essere quello che sei oggi e perché?

Non é “il libro” ma uno dei libri, Strategia oceano blu, indica i principi e gli strumenti per creare uno spazio di mercato incontestato, dalle possibilità illimitate, come quelle di un oceano blu.

6. Ci dai e ci motivi una “top five” dei segreti del tuo successo sino ad ora?

–  Crederci. L’energia e l’impegno necessari prima o poi ci costringeranno a chiederci, ne vale la pena?

–  Onestà. Con i soci, i dipendenti, i clienti, i fornitori. Paga sempre, se ci sono problemi dobbiamo dirlo, se sbagliamo dobbiamo ammetterlo.

–  Sensibilità. Le relazioni sono la vita di un’impresa.

–  Riflettere prima di rispondere. Sotto pressione si può compromettere un rapporto, quante volte la risposta data dopo aver riflettuto é più dolce di quella che il primo istinto ci dettava.

–  Carta e penna, registratore vocale, smart-phone, iPad o dove volete, bisogna scrivere tutte le idee e le cose da fare, ordinarle, assegnare le priorità. Ogni neurone ha un suggerimento da dare e lo fa quando pare a lui, bisogna essere pronti a fissarlo da qualche parte.

7. Un errore professionale che non ripeteresti mai se tornassi a nascere?

Cercare di raggiungere da solo gli obiettivi. Impegno e libri a volte non sono sufficienti, bisogna chiedere aiuto a professionisti esperti, gestire un’azienda é un compito complesso.

8. Il tuo più grande successo come leader?

Avere vicino persone capaci che dicono ciò che pensano e puntano alla meta comune, con entusiasmo. Quando ci sono successi da festeggiare, non sono mai solo.

9. Un tuo consiglio a chi decide di diventare un imprenditore oggi?

Se il prodotto o il servizio che volete proporre, é identico ad uno che esiste già sul mercato di riferimento e volete agire sul prezzo, sappiate che i costi sono più alti di ciò che probabilmente immaginate.

Le prospettive cambiano se avete una idea nuova, non serve inventare ciò che ancora non esiste, basta differenziarsi da ciò che la concorrenza offre. Molte volte la distanza tra acquistare e rinunciare é infinitamente piccola, manca qualcosa per convincerci definitivamente, ecco, se sapete cos’é createlo.

10. Una domanda che non ti ho fatto, ma che ti fai tu stesso e a cui dai una risposta?

Se questa intervista deve far riflettere sulle scelte di chi legge, la domanda é, com’é la vita da imprenditore?

E’ scomoda, non ci si può sedere mai. Tutto si muove, il mercato, i concorrenti, i dipendenti. Il giorno in cui tutto sarà a posto, non esiste.

Ma se si é disposti a rimanere in piedi allora è una vita in cui non ci sono limiti per esprimere le nostre capacità, é l’infinito davanti a noi, ogni giorno.

Grande Davide, grazie per gli stimoli che hai saputo darci!

4 commenti

  1. Ciao Nick, la mattinata comincia con un qualcosa in più. E poi che Davide sia una bella e grande persona è una riconferma. Bella idea le interviste ci si porta via sempre qualcosa.
    Tra una settimana parto per le vacanze, quando torno però o di qua o di là delle Prealpi ci si vede.
    Un saluto.
    A presto.

  2. Buongiorno Nick e a tutti i lettori di questo fantastico blog.

    Non c’è scuola migliore dei pensieri e del modo di agire che le persone di successo descrivo parlando della loro vita quotidiana. Essere – Fare – Avere – Davide è tutte e tre queste componenti. La domanda che vorrei fare a Davide è: Se tu ora smettessi di fare la tua professione (cosa che difficilmente uno fa’ quando si tratta di una passione), per quanto rimarrebbe identico il tuo tenore di vita? E quello dei tuoi figli?

    Grazie.

    Ciao

    Andrea

    • Ciao Andrea.
      La mia “passione” è misurarmi con progetti nuovi, non è legata alla mia attuale professione.
      Ho già cambiato lavoro e l’ho fatto nel momento in cui mi garantiva stabilità e un dignitoso tenore di vita.
      Cambierò ancora e, se farò scelte sbagliate, se il tenore di vita sarà inferiore, credo che mia moglie e mio figlio mi capiranno.

      Grazie per la tua domanda.

      Davide.

  3. Ciao Nick, bravo sei riuscito con poche domande precise a mettere in risalto le vere qualità di Davide.
    Confermo che in azienda riesce a portare l’entusiasmo di cui parla nell’intervista e concordo con lui che la vita dell’imprenditore sia a volte scomoda, ma estremamente affascinante.
    Bravi ad entrambi. Renzo


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...