Cosa abbiamo imparato da Steve Jobs

Chi mi conosce sa che la notizia della sua morte mi ha davvero rattristato, come è successo a milioni di persone nel mondo. Il senso di vuoto che si prova in seguito alla perdita di genii come Steve, è difficile da rendere a parole. Ci provo spiegando quali sono per me le tre cose che abbiamo imparato da Steve, indipendentemente dal fatto che abbiamo usato o meno i suoi prodotti.

Pochi di noi hanno la chance di ottenere l’1% di ciò che Steve Jobs ha ottenuto. Ma tutti noi possiamo guardare ai suoi capolavori ed usare questa ispirazione come una opportunità per chiedere di più a noi stessi sia come leaders che come innovatori, con la possibilità di creare una piccola differenza positiva per la nostra azienda, i nostri clienti e i nostri colleghi. Per far questo chiediamoci tutti:

Per quale motivo persone eccezionali potrebbero voler lavorare con me? Posso offrire denaro o una situazione economica agiata, ma Steve Jobs ha sempre dato ai suoi collaboratori qualcosa che valeva ben di più: progetti eccitanti. La gente vuole sapere di far parte di qualcosa di grande.

So come identificare e reclutare il talento? Steve Jobs era estremamente selettivo nel far entrare le persone in Apple, esattamente come lo era nello studio dei suoi prodotti. Quando si selezionano i candidati, il temperamento è importante quanto le credenziali. Il che significa talora  inseguire la persona giusta, anche se questa non cerca un nuovo lavoro.

Insegno ai miei impiegati come funziona ed ha successo la mia azienda? Tutti coloro che lavorano alla Apple hanno una chiara vision di perseguimento di un fine superiore, e allo stesso tempo la convinzione di contribuire al successo complessivo della loro azienda.

Addio Steve.

 

2 commenti

  1. Ho letto volentieri il tuo articolo e mi permetto di aggiungere che ci ha lasciato anche una grande speranza, parlo almeno per me,viviamo in un mondo caotico, stressante, al limite della sopportazione, dove ognuno di noi combatte una guerra , la vita ormai è una guerra, ci si sveglia la mattina e bisogna combattere con tutto per stare in piedi, chi contro la malattia, chi contro la crisi, contro i problemi, e contro la società, questa società selettiva che è crudele, che noi alimentiamo e allo stesso tempo combattiamo.
    Jobs ha dato speranza a ognuno di noi….
    Noi siamo individui, abbiamo dei sogni e dobbiamo combattere per raggiungerli, non dobbiamo plasmarci alle aspettative della società dobbiamo essere affamati e pazzi, dobbiamo credere in noi stessi e non ci deve importare altro, lui ne è la dimostrazione, partito da un garage con un paio di amici e tanti sogni, ribelle , ingestibile, ma con la sua visione , il suo sogno…
    Ognuno di noi ha un occasione nella vita, ognuno di noi può cambiare la sua vita , e chi è abbastanza pazzo e affamato può anche arrivare a cambiare il mondo e quindi il modo di pensare della società, un CEO in riunione in jeans sneackers e dolcevita lo aveva solo apple, se domani vi presentate da un cliente allo stesso modo come pensate che reagirebbe?? Noi tutti siamo in grado di cambiare le carte in tavola, è tutto in mano nostra, se domani voglio presentarmi in ufficio con i capelli rasta devo farlo perché sono pazzo e sono dannatamente bravo in quello che faccio e il mio datore di lavoro deve guardare quello, gli STANDARD ci rendono schiavi dell’ apparenza e tutti uguali, l’ unicità è un valore spesso visto male come il cambiamento, l’ esempio seppur banale è applicabile anche nell’ innovazione se tutti fanno le cose in un certo modo e io voglio farla diversamente perché penso sia la cosa giusta, allora devo farla e non devo ascoltare nessuno, se sbagliamo impariamo, se non sbagliamo siamo un passo avanti a tutti, la risposta più brutta che ho ricevuto da una proposta di innovazione è stata ” sono vent’ anni che lavoriamo così ed ha sempre funzionato ” , è terribile, bisogna cambiare avere coraggio di cambiare, saper ascoltare…
    Ai colloqui cercare di capire prima delle qualifiche lo spirito delle persone e le passioni, motivazioni, se faccio il mio lavoro con passione e non conosco lo strumento in un mese lo imparo ad usare, se invece conosco lo strumento ma non ho la passione creo solamene danno a me a alla mia azienda.
    Steve Jobs mi da la speranza di pensare che posso sentirmi unico e non parte di una serie infinita di cloni che operano tutta la vita come la società gli impone di operare.
    Ognuno di noi può cambiare il mondo, basta solamente “Think Different”.

    In conclusione spero di sbagliarmi ma se vogliamo dare a tutto una chiave logica penso che la società non si risolleverà mai perché noi che la combattiamo siamo la società, è singolare ma combattiamo contro noi stessi, ragioniamo nel minor tempo possibile quindi per pregiudizi, questo non ci farà mai crescere nel lavoro, e nemmeno nella sfera privata, ci limitiamo da soli…Forse nel prossimo stadio di evoluzione le cose cambieranno,ora ci stiamo ancora de-evolvendo.

    Grazie
    Claudio S.

    • Ti ringrazio per il tuo commento, Claudio, che reputo davvero interessante e con il quale concordo. L’importante è non rassegnarsi agli standards, ai pregiudizi, al razzismo in tutte le sue forme. L’importante è pensare che da un’idea può sempre nascere un progetto. L’importante è non smettere mai di guardare alla realtà con l’ingenuità di un bambino, non pensare mai “è impossibile”, non avere mai l’atteggiamento cinico e sarcastico di chi pensa che “tanto non si può cambiare il mondo”. Rimaniamo affamati e coltiviamo dentro di noi quel pizzico di lucida pazzia che ci permetterà di dare ai nostri figli un mondo migliore.
      Cominciamo da domani.
      Con affetto,
      Nicola


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...