Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei

Jim Rohn usava dire che “siamo una media delle 5 persone che frequentiamo di più“. Da quando l’ho sentito pronunciare quella frase, ho cominciato a lavorare sulle mie frequentazioni, ricavandone un indiscutibile vantaggio.

Gli anglosassoni hanno un proverbio: “Birds of a feather flock together“. Letteralmente significa che “gli uccelli con le piume che si assomigliano fanno gruppo“. Di solito scegliamo gli amici ed i soci fra le persone che condividono degli interessi o delle passioni con noi, meglio ancora se condividono i nostri stessi valori e principi. Se scegliamo persone felici, positive, produttive, sono molte alte le probabilità che noi siamo o presto diventiamo felici, positivi e produttivi. Sfortunatamente è vero anche il contrario. Le persone infelici, negative e distruttive ci danno l’unica certezza di trascinarci nel loro stesso baratro. Abbiamo quindi un imperativo categorico: scegliamo di trascorrere la maggior parte del nostro tempo con persone che posseggano una AMP – una attitudine mentale positiva. Se il nostro lavoro ci costringe a passare del tempo con persone negative, limitiamo quel tempo al minimo e soprattutto non lasciamo che la loro negatività ci scoraggi. Innalziamo il nostro personale vessillo AMP!

 

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...