Si stava meglio quando si stava peggio.

Stamattina ero con la mia famiglia in uno dei luoghi che adoro sin dall’infanzia, Jesolo. Il tempo era meraviglioso, guardavo le mie bambine divertirsi sulla sabbia, facevo colazione con mia moglie ed avevo un libro straordinario ad attendermi. Nel giro di pochi minuti, attorno al nostro tavolo, si sono radunati vari gruppi di persone che, come noi, avevano deciso di aprire la giornata con la colazione al bar. Presto mi sono accorto che la mia allegria non era per nulla in linea con la frustrazione generale delle altre persone che, per i più vari motivi e già di mattina presto, continuavano a lamentarsi ad alta voce del governo (quale?), delle tasse, degli arbitri e di chissà quale altro alibi.

Il problema principale siamo noi stessi. Non è la realtà a limitarci o ad impedirci di star bene, bensì quello che abbiamo deciso di fare con quella realtà. I maggiori successi economici si sono avuti in periodi di recessione, le migliori idee sono arrivate quando sembrava non ci fosse soluzione, i più grandi capolavori sono nati quando le risorse sembravano limitate o addorittura scarse.

Eppure, in un periodo di opportunità senza precedenti come il nostro, continuiamo a proiettare le nostre inefficienze al di fuori di noi, nella speranza (vana) di non sentire il peso della responsabilità della nostra condizione.

Noi siamo ciò che pensiamo per la maggior parte del nostro tempo ed il modo in cui ci autopercepiamo è il vero nostro limite a qualsiasi risultato futuri.

Da più di vent’anni ho anche fare con persone che valgono e pensano di non valere. Da più di vent’anni aiuto queste persone a vedere chiaro dentro se stesse e a trarre energie e strumenti per raggiungere rapidamente i loro risultati.

Ma perchè continuiamo ad autosabotarci e abbiamo pudore nel chiedere aiuto a chi lo fa di professione? Ah, è vero, è colpa del governo 😱

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...